Regione Lombardia

AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS | Sospensione procedimenti e proroghe Sportello Unico Edilizia (SUE)

Pubblicato il 21 aprile 2020 • Edilizia

Si informano cittadini, professionisti e imprese che a causa dell'Emergenza Coronavirus, ai sensi di quanto disposto dall'articolo 103 del D.L. n.18 del 17 marzo 2020 e del D.L. n.23 del 8 aprile 2020; i termini inerenti lo svolgimento di procedimenti amministrativi pendenti alla data del 23/02/2020 o iniziati successivamente a tale data sono sospesi per il periodo compreso tra la medesima data e quella del 15/05/2020 (proroga disposta dall'art. 37 del D.L. n.23/2020 - comma 1).

Pertanto, tutti i termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, dei titoli edilizi anche in sanatoria relativi a procedure che si concludono con silenzio assenso (CILA, SCIA) o silenzio/diniego (es. ACCESSO AGLI ATTI), pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, i medesimi termini previsti dalle relative norme risultano sospesi fino al 15/05/2020.

Ferma restando tale sospensione e salvo diverse ed ulteriori disposizioni governative, l’Ufficio urbanistica ed edilizia privata continua l’attività di istruttoria delle pratiche edilizie nella forma del lavoro agile.

Le pratiche potranno essere inoltrate in formato digitale attraverso la piattaforma telematica www.bernareggio.cportal.it sempre attiva.

I cittadini, professionisti e imprese potranno contattare l’Ufficio urbanistica-edilizia privata e i relativi istruttori seguendo le indicazioni sotto riportate comunque pubblicate su Cportal:

Ove vi sia particolare urgenza di ottenere un titolo autorizzativo anche nella forma del silenzio assenso, occorre, come previsto dal comma 1 dell’art. 103, che gli istanti ne diano conto motivando e documentando espressamente l’urgenza che verrà valutata dal Responsabile di servizio.

Tutti i termini relativi al procedimento in oggetto, compresi quelli per l'acquisizione di eventuali pareri di altri Enti, riprenderanno a decorrere dal 16 maggio 2020, salvo ulteriori proroghe e/o rinvii delle disposizioni relative all'emergenza in corso.