Regione Lombardia

AGGIORNAMENTO CORONAVIRUS | Decreto Presidente del Consiglio 10 aprile e Ordinanza Regionale 11 aprile

Pubblicato il 11 aprile 2020 • Comune , Salute , Servizi

Le nuove disposizioni del Presidente del Consiglio (DPCM 10 aprile) e del Presidente di Regione Lombardia (Ordinanza regionale 11 aprile) non introducono particolari novità in merito agli spostamenti dei cittadini.

Fino al 3 maggio è possibile spostarsi solo per comprovate esigenze lavorative, motivi di saluti o situazioni di necessità.

Ci sono alcune novità in merito all’apertura delle attività (allegati 1,2,3 del DPCM).

 

In Lombardia però permangono alcune restrizioni:

  • Quando si esce dalla propria abitazione è obbligo utilizzare la mascherina o qualunque altro indumento che copra naso e bocca (esempio: foulard e sciarpe);
  • Prodotti di cartoleria, libri, fiori e piante possono essere venduti solo negli ipermercati e nei supermercati;
  • Vietata la vendita nei giorni festivi e prefestivi di prodotti di informatica, elettronica, illuminazione, ferramenta – comprese vernici, materiale elettrico e termoidraulico – ottica, fotografia;
  • L’accesso alle attività commerciali è consentita ad un solo componente per nucleo familiare (ad eccezione della necessità di portare con sé minori, disabili, anziani): la spesa quindi non si può fare in due se non per i casi di necessità;
  • Le attività professionali, scientifiche e tecniche, attività di direzione aziendali e di consulenza gestionale, attività degli studi di architettura e d'ingegneria, collaudi ed analisi tecniche, ricerca scientifica e sviluppo, altre attività professionali, scientifiche e tecniche devono essere svolte in modalità di lavoro agile, fatti salvi gli specifici adempimenti relativi ai servizi indifferibili ed urgenti o sottoposti a termini di scadenza;
  • Sono sospese le attività di “riparazione e manutenzione di computer e periferiche”, “riparazione e manutenzione di telefoni fissi, cordless e cellulari”, “riparazione e manutenzione di altre apparecchiature per le comunicazioni, “riparazione di elettrodomestici e di articoli per la casa” ad eccezione degli interventi degli interventi necessari all’erogazione dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali, interventi necessari per la garanzia della continuità delle attività consentite e interventi urgenti per le abitazioni.

È comunque consentita la consegna a domicilio da parte degli operatori commerciali al dettaglio per tutte le categorie merceologiche.

DPCM 10 aprile 2020

Allegato 609.00 KB formato pdf
Scarica

Ordinanza Regionale 11 aprile 2020

Allegato 118.00 KB formato pdf
Scarica