Regione Lombardia

COMUNICATO STAMPA | Scuola dell'Infanzia Tornaghi - Aggiornamento del 30 luglio 2020

Pubblicato il 31 luglio 2020 • Comunicati Stampa

Dal 13 luglio ad oggi, la questione relativa alla chiusura della Scuola d’Infanzia Tornaghi si è rapidamente evoluta. Dopo aver raggiunto un accordo con l’Istituto religioso per una concessione in comodato d’uso gratuito per un periodo di anni 3+2 al fine di poter continuare l’attività e aver valutato positivamente la proposta dell’Ente Asilo Infantile G. Bonacina, i due enti e l’Amministrazione Comunale hanno immediatamente iniziato un percorso di incontri, verifiche, passaggi anche burocratico-amministrativi per poter attivare il progetto. Tutto questo tenendo costantemente aggiornate le famiglie con comunicazioni formali e contatti personali.

Giovedì 23 luglio, l’Amministrazione insieme ai referenti di Tornaghi e Bonacina hanno invitato ad una serata di presentazione della nuova proposta di apertura dell’Asilo dell’Infanzia Tornaghi tutte le famiglie dei bambini che hanno frequentato la scuola Tornaghi lo scorso anno scolastico e le nuove che avrebbero iniziato a frequentarla a settembre.

"Abbiamo presentato la nostra proposta” spiega Mauro Cantù, Presidente dell'ente Bonacina “La riapertura della scuola a settembre, la gestione con una prospettiva temporale di 3+2 anni da parte dell’Ente Asilo Infantile G. Bonacina con la continuità di insegnanti, personale addetto al pre e post scuola e addetto alla somministrazione dei pasti. Il tutto garantito senza variazione di costi per le famiglie rispetto a quelli già fissati dalla scuola Tornaghi grazie ad una convenzione con il Comune per l’abbattimento delle rette in base alle fasce ISEE”.

Questi i riscontri ricevuti: delle 38 famiglie interessate dal problema della chiusura della scuola, solo 20 hanno rinnovato l’iscrizione al prossimo anno scolastico. Le altre famiglie hanno confermato di aver fatto la scelta di inserimento in altre scuole del territorio.

“Un numero così limitato di iscrizioni rende impossibile la gestione di una intera scuola” commenta l’Assessore Brambilla “E’ stata una corsa contro il tempo: trovare ben due enti gestori disponibili in poco meno di due settimane è stato un importante segnale per il nostro territorio e l’Amministrazione era pronta ad intervenire economicamente per sostenere la realtà di Villanova, ma le poche iscrizioni da parte delle famiglie coinvolte rendono insostenibile il progetto".

Dopo l’incontro, l’Ente Bonacina ha deliberato in Consiglio di Amministrazione di non poter procedere al subentro nella gestione dell'Asilo Tornaghi di Villanova per la mancanza di un numero adeguato di iscrizioni. E nei prossimi giorni verrà comunicato alle 20 famiglie coinvolte che i loro bimbi verranno accolti, se lo vorranno, presso la scuola gestita a Bernareggio dall’Ente Bonacina.

“Insieme al Bonacina e alla Scuola dell’infanzia statale Rodari, che accoglierà alcuni dei bimbi iscritti al Tornaghi, riusciamo a far rientrare questa emergenza” spiega il Sindaco Andrea Esposito "Abbiamo lavorato rapidamente ad una soluzione alternativa: questa non si concretizzerà, ma siamo comunque soddisfatti del lavoro fatto e soprattutto della rete che ci ha dimostrato fiducia e rapidità nell’attivarsi per rispondere ad un bisogno dei nostri concittadini. Inoltre, in ottica futura, anticipo che abbiamo già avviato un’interlocuzione con l’Ufficio Scolastico Provinciale in modo da poter ricevere per l’anno scolastico 2021/22 una classe aggiuntiva presso la Scuola Rodari così da creare un’ulteriore possibilità per il futuro delle nostra comunità e dei più piccoli”.

Andrea Esposito – Sindaco di Bernareggio

Paola Brambilla – Vicesindaco con delega alla pubblica istruzione