Regione Lombardia

Ascensori - Montacarichi - Piattaforme Elevatrici per disabili | Messa in esercizio e numeri di matricola

Ultima modifica 23 gennaio 2020

Gli ascensori, i montacarichi e apparecchi di sollevamento rispondenti alla definizione di ascensore, e le piattaforme elevatrici per disabili in servizio privato quando il dislivello è superiore a 2 mt, devono avere un numero di matricola, sia che si tratti di piattaforme installate presso edifici privati che presso aziende.

La comunicazione di messa in esercizio degli ascensori, montacarichi e apparecchi di sollevamento rientranti nella definizione di ascensori (prevista dall'art. 12 D.P.R. 162/99 e smi) deve essere effettuata dal proprietario dell'immobile o da un suo legale rappresentante.

In base all'art. 12 del D.P.R. 162/99 e smi, la comunicazione deve contenere:

  • L’indirizzo dello stabile ove è installato l'impianto;
  • La velocità, la portata, la corsa, il numero delle fermate e il tipo di azionamento;
  • Il nominativo o la ragione sociale dell'installatore dell'ascensore o del fabbricante del montacarichi o dell'apparecchio di sollevamento rispondente alla definizione di ascensore la cui velocità di spostamento non supera 0,15 m/s, ai sensi dell'articolo 3, comma 3, del D.Lgs 27/01/2010, n. 17;
  • Copia dichiarazione di conformità UE di cui all’art. 4 - bis, comma 2, DPR 162/99 ovvero della dichiarazione di conformità CE di cui all’art. 3, comma 3, lettera e), D.Lgs 27/01/2010 n. 17.
  • L’indicazione della ditta, abilitata ai sensi del decreto del Ministro dello sviluppo economico 22 gennaio 2008, n. 37, cui il proprietario ha affidato la manutenzione dell'impianto, che abbia accettato l'incarico;
  • L’indicazione del soggetto incaricato di effettuare le ispezioni periodiche sull'impianto, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, che abbia accettato l'incarico;
  • Copia dichiarazione accettazione incarico per l’effettuazione della manutenzione;
  • Copia dichiarazione accettazione incarico per l’effettuazione delle verifiche periodiche;
  • Copia del Documento di identità del proprietario e/o dell’avente titolo.

L’Ufficio competente rilascia il numero di matricola entro 30 giorni dal ricevimento della domanda, direttamente al richiedente, al manutentore dell’impianto nonché all’Organismo Notificato incaricato dalla proprietà per l’esecuzione delle verifiche periodiche.

richiesta numero matricola

Allegato 199.00 KB formato pdf
Scarica